fbpx

Quando ci si approccia per la prima volta al mondo della fotografia una cosa salta subito all’occhio: i soldi necessari per acquistare tutto il necessario per il nostro hobby o futuro lavoro. Se poi non ci limitiamo alle foto ma vogliamo portare a casa dei video, la spesa lieviterà molto rapidamente.

Oggi voglio darti 3 consigli per risparmiare comprando schede SD, perché se è vero che tanti pochi fanno assai, risparmiare qualche decina di Euro per ogni scheda ci permette di mettere da parte una somma interessante per altra attrezzatura.

Parleremo di aspetti tecnici, quindi farò degli esempi pratici rendendo così più facile la comprensione.

Formato di registrazione: quale formato hai scelto?

La prima cosa da fare è comprendere quali sono le tue reali esigenze. Supponiamo tu voglia riprendere filmati in 4K con una Sony a6400. Analizzando il formato di registrazione scopriamo che la a6400 registra file 4K in formato XAVC S 4K: 3.840 x 2.160 (25p, 100 M). Cosa significa?

Il dato tra parentesi (25p, 100M) indica che per filmare a 25fps (frame per secondo) la macchina registrerà dati a 100Mbps (megabit per secondo). Quindi avremo bisogno di una scheda in grado di scrivere dati a 100Mbps.

ATTENZIONE: 100Mbit (megabit) non sono 100MB (megabyte). Infatti ci vogliono 8bit per fare 1byte (1byte=8bit).

Questa informazione è fondamentale per una scelta corretta perché sopra le schede SD sono sempre riportate velocità in MB/s (megabyte per secondo), non Mbps (megabit per secondo).

Quindi se registreremo a 100Mbps avremo bisogno di trovare una memoria in grado di scrivere a 12,5Mbps (100MB : 8 = 12,5Mbit).

Questa scheda è in grado di leggere dati a 300MB/s che equivalgono a 2.400Mbps.

Formato della scheda: micro SD o SD?

Come avrai notato ad oggi esistono principalmente due formati di schede SD in commercio: le SD standard e le microSD. Le prime vengono solitamente usate nelle macchine fotografiche, mentre le seconde negli smartphone o all’interno dei droni più comuni.

La loro tecnologia però è esattamente la stessa e puoi inserire una micro SD all’interno di una videocamera se utilizzi un adattatore (spesso vengono inclusi in confezione) senza avere alcun problema.

Velocità della scheda: attenzione alle scritte in piccolo.

Ora conosci la velocità di scrittura che ti serve e sai che il formato della scheda può essere sia SD standard che micro SD. Ma come leggere le caratteristiche di una scheda SD?

In effetti può sembrare un’operazione compressa, ma vedrai che è molto semplice.

Devi sapere che esistono diversi standard per aiutare il consumatore nella scelta del prodotto corretto. Nel mondo delle memorie flash SD (è il tipo di memoria inserito all’interno) in particolare ne esistono 3: Speed Class, UHS Speed Class e Video Speed Class.

Non farti ingannare dai nomi, si tratta sempre delle stesse memorie, l’unica cosa che cambia è la velocità in scrittura (quella che ci interessa) e lettura. Gli standard definiscono la velocità di scrittura minima che quella determinata scheda deve raggiungere.

Trovi una tabella riepilogativa degli standard con le relative velocità di scrittura su Wikipedia.

Quindi al momento dell’acquisto ti basterà leggere la scheda tecnica, o ricercare il logo corrispondente ad uno degli standard in grado di scrivere ad una velocità maggiore di quella a te necessaria.

Nel nostro caso una scheda in grado di scrivere ad almeno 15MB/s (teniamoci un po’ di margine di sicurezza per non mettere troppo sotto sforzo la memoria e ridurne la vita utile).

Scheda SD per girare video in 4K con Sony a6400.

Nel nostro esempio abbiamo scelto di girare un video in 4K con una Sony a6400 che registra in 25p a 100M (12,5MB/s). Cercando su Amazon troviamo diverse alternative disponibili con queste caratteristiche, sia in formato SD standard che micro SD.

La mia scelta si orienta verso il formato micro SD perché è più versatile e spesso in confezione è già dotata di un buon adattatore.

La Samsung EVO Plus è una buona scelta. Ha una certificazione UHS Speed Class 3, quindi garantisce scritture ad almeno 30MB/s, più del doppio di quanto ci serva.

Questa scheda ha una certificazione UHS Speed Class 3 quindi è in grado di scrivere almeno a 30MB/s.

Quanto si risparmia?

Con un po’ di attenzione su questi aspetti tecnici puoi risparmiare un sacco di soldi!

Ad esempio se nel caso analizzato avessi scelto di acquistare una scheda SD standard con velocità in scrittura da 100MB/s invece dei 12,5MB/s (100M dichiarati da Sony) necessari, ed avessi fatto l’errore di affidarmi alla velocità riportata sulla scheda che, al posto della velocità in scrittura indica quella in lettura, avrei probabilmente acquistato una Sandisk Extreme Pro che nella versione da 64GB oggi costa 27,87 €, mentre la miglior scelta sarebbe stata la scheda micro SD Samsung descritta prima da 12,59 €, un risparmio di 15,28 €: il 55% in meno!

In pratica posso portarmi a casa due schede al prezzo di una.

Categorie: Attrezzatura