fbpx

Quando si pensa ad Apple si pensa ad un brand che eccelle in estetica e design. Quella mela morsicata, quel logo, è estremamente riconoscibile e simbolo di un modo di vedere il mondo.

Tutti i prodotti Apple, da sempre, si vogliono porre sul gradino più alto, quello del lusso.

Lo scorso 20 Aprile 2021 Apple ha presentato i suoi nuovi iMac. La celebre linea di computer AllInOne viene aggiornata dopo anni, e non solo esteticamente, ma anche all’interno, con l’introduzione dei chip M1.

Riguardo a questi processori, c’è poco da dire, sono meravigliosi: scaldano poco, consumano poco, vanno veloci.

È sul design della macchina invece che, a mio parere, Apple avrebbe potuto e dovuto fare di più.

Ergonomia

Aspetto quanto meno fondamentale per chi passa la maggior parte della propria giornata davanti ad un computer. La postazione di lavoro dev’essere comoda e seguire le regole dettate da anni di studi

Lo schermo dovrebbe essere posizionato all’altezza degli occhi, ma non tutti siamo alti uguali. Ne consegue che l’altezza del monitor dovrebbe essere regolabile. Ma come si fa quando il monitor è ad altezza fissa?

Da anni Apple mantiene il design invariato. Sono sicuro che l’altezza del monitor sia stata studiata approfonditamente per adeguarsi alla maggior parte delle persone. Ma che ne è della minoranza? Che ne è di quell’unica persona che vorrebbe un iMac ma è troppo alta? Semplice, esistono i libri.

Estetica

Lasciando da parte l’ergonomia per un attimo, passiamo a qualcosa di più “effimero” (se così si può dire dato che parliamo di un brand di lusso): l’estetica.

Apple trova sempre soluzioni molto interessanti per risolvere dei problemi complessi che non davano fastidio a nessuno.

Come ho trattato nel video qui sopra, dopo aver ridotto a 11,5mm lo spessore del computer, Apple si è resa conto che aveva 2 grossi problemi. Sia il cavo di alimentazione che il connettore audio Jack da 3,5mm, non sarebbero entrati nel nuovo iMac 2021 perché più lunghi della profondità utile.

Un bel problema.

Apple lo risolve così: L’alimentazione la facciamo magnetica, il Jack audio lo teniamo (sinceramente mi sarei aspettato lo avessero tolto a questo punto) ma lo spostiamo sul fianco del monitor.

Ora, io mi chiedo… perché proprio lì? Perché metterlo in un angolino, di lato? Sarà anche comodo, per carità, ma che orrore estetico quando viene utilizzato!

sarebbe bastato spostare il connettore audio nella parte inferiore dell’iMac, magari al centro, per ottenere una soluzione ugualmente funzionale ma molto, molto più gradevole dal punto di vista estetico.

Esperienza Utente

E veniamo ora all’argomento che più mi fa sorridere. Si perché io Apple l’ho anche provocata nel mio video dicendole di “pensare in modo differente”…

Mi chiedo quale sia il motivo che spinge un designer a posizionare le porte USB sul retro del monitor, in un posto solitamente accessibile ma veramente scomodo, del quale solitamente non si ha una gran visibilità. Lo standard USB-C è stato introdotto anche per risolvere il problema del verso del connettore. Oggi non importa il lato che scegliamo, sarà sempre quello corretto. Certo, sempre che troviamo il buco! E ancora oggi, con i nuovi iMac, non è ancora così semplice.

La mia proposta? Spostarle nella parte inferiore del monitor. Mi sembra la posizione più logica, la più intuitiva, la più pulita esteticamente, e la più semplice dal punto di vista progettuale dato che permette di inserire i connettori direttamente sulla scheda madre.

Le mie conclusioni

Certo non sono un designer, ma credo che queste piccole, semplici modifiche, possano giovare molto al design sia estetico che funzionale di questi computer.

Perché dò così tanta importanza a quest’argomento? Perché credo che se le aziende imparassero ad ascoltare di più i propri utenti, potrebbero imparare molto e realizzare prodotti adatti alle reali esigenze delle persone.

Think different diceva qualcuno, pensiamo diversamente.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *